Carbon footprint – cos’è e perché tutti ne parlano

Carbon footprint – cos’è e perché tutti ne parlano

Carbon footprint in inglese significa “l’impronta del carbone” ed è l’impatto che un prodotto od un servizio ha a livello di produzione di CO2

Facciamo un esempio, se acquistiamo una matita, è stata prodotta una certa quantità di CO2 per produrre ed assemblare tutti i componenti di cui è composta.
Nel calcolo dovrei mettere anche tutta la CO2 prodotta nell’estrazione delle materie prime, della loro trasformazione, dei trasporti in tutte le fasi ecc.
Questo calcolo può arrivare a considerare anche la CO2 prodotta dagli stessi operai che lavorano nella fabbrica per andare e venire dal lavoro, la CO2 utilizzata per avviare la linea di produzione, l’energia elettrica che consuma ecc. 

Questo calcolo permette al cliente di conoscere l’impatto, in termini di sostenibilità, della sua decisione di acquisto. 
E non di guardare solo la componente prezzo e qualità del prodotto, ma di avere un indice anche della qualità progettuale e degli standard di produzione dei prodotti a livello di eco-sostenibilità

Ad esempio, immaginiamo di trovarci di fronte a dover fare una scelta d’acquisto tra due matite: la matita A ha un carbon footprint di 1Kg di CO2, mentre la matita B (di un’azienda più consapevole e virtuosa) ha un carbon footprint di 0,5Kg. Cosa succederebbe? Che saremo più disposti a pagare di più per la matita B, almeno che non avessimo una sensibilità verso questi temi. 

Però la sensibilità dei clienti è in aumento e per le aziende virtuose calcolare e comunicare il carbon footprint dei propri prodotti è un modo per dare visibilità alle proprie scelte ed impegno. 

Va inoltre considerato che il valore può essere addirittura negativo, quando l’azienda si impegna ad investire parte del ricavato in progetti di aiuto all’ambiente oppure quando il prodotto stesso va in questa direzione, come un impianto fotovoltaico. 

Il carbon footprint è uno strumento che permette (al pari della certificazione energetica delle case o degli elettrodomestici) di dare una immediata comunicazione se un acquisto che stiamo per fare è, sotto questi aspetti, corretto ed ecosostenibile. 

Attualmente non sono molte le aziende che lo stanno adottando, ma è in rapida espansione e tutti si aspettano grandi cose nel futuro.